top of page

Hai valore 
solo se
crei valore!

Noi nel dubbio ne abbiamo creati sei.

 I SEI VALORI AMBIENTALI APPORTATI DALLA NOSTRA DE-COSTRUZIONE 

Classe Energetica

Miglioramento di almeno 2 classi energetiche 

Zero Waste

Riduzione dei detriti tramite progettazione architettonica strategica

Gas Free

Eliminazione di combustibili di origine fossile o gassosa da fonte non rinnovabile

Eco-friendly

Utilizzo di materiali ecosostenibili superiore al 50%

Recycling of Materials

Riutilizzo di almeno il 60% dei materiali di risulta generati dalla decostruzione

Love Planet

Aumento degli spazi verdi rispetto allo stato di fatto

pre-decostruzione

LOGO GUMPAB BIANCO.png

Ci siamo chiesti se demolire e ricostruire convenisse davvero all’ambiente e all’economia dell’investimento. 

 

La risposta in entrambi i casi è stata disarmante. 

 

Lo sapevi che l’impatto ambientale delle demolizioni nel settore dell'edilizia è ritenuto tra i più dannosi per il nostro pianeta?

 

Già. 

 

Un rapporto realizzato dalla Global Alliance for Building and Construction, ha quantificato che l’impatto ambientale del settore edilizio, è responsabile di circa il 39% delle emissioni di anidride carbonica disperse nell’ambiente. 

 

E’ necessario pensare infatti all’inquinamento relativo allo smaltimento dei detriti da demolizione, lo scavo e la trasformazione dei minerali del sottosuolo per la nuova costruzione, ed infine il movimento mezzi di cantiere.  

 

Ecco allora che, la demolizione di vecchie costruzioni energivore e inquinanti potrebbe sembrare una mossa assolutamente legittima ma non realmente performante

Dati alla mano, le emissioni create per produrre i materiali per dei nuovi edifici – e quindi metallo, cemento, mattoni, vetro, plastica e quant’altro – sarebbero tali da rendere molto alto l’impatto ambientale delle demolizioni, pur tenendo in considerazione la maggiore sostenibilità dell’edificio risultante dal processo di demolizione e di ricostruzione.

 

“The Greenest Building is the one already standing”. 

 

L’edificio più green è quello che è già in piedi. Con questo slogan era già stato realizzato nel 2012 un importante rapporto a cura del Preservation Green Lab della National Trust for Historic Preservation, il quale dimostrava quanto fosse minore l’impatto ambientale della riqualificazione degli edifici esistenti rispetto alla loro demolizione. Stando ai dati del report l’impatto complessivo della riqualificazione sarebbe in media del 46% minore rispetto a quello della demolizione. A patto, ovviamente, di usare dei materiali a basso inquinamento per la ristrutturazione.


Grazie a questa intuizione, siamo stati i primi a creare un modello di sviluppo di de-costruzione per i nostri immobili a partire dall'analisi dell'investimento fino alle scelte tecniche di divisione e rigenerazione. Da qui, ne è nata una purpose value unica al mondo, che ci ha consentito di creare un indice di Valori Ambientali Apportati dalla Decostruzione (VAAD), che serve a valutare realmente il miglior intervento eco-friendly per ogni edificio.  

Noi di Gumpab
abbiamo a cuore l'
ambiente!

bottom of page